Image

PACCHETTO TURISMO

NOVITÀ

PNRR: AL VIA I CONTRIBUTI PER IL TURISMO
80% CREDITO D'IMPOSTA DIRETTO + 50% A FONDO PERDUTO

Stanziati 500 milioni per il settore per sostenere la ripresa e lo sviluppo.

SOGGETTI BENEFICIARI
 
Possono accedere all’agevolazione le seguenti tipologie di struttura regolarmente iscritte al registro delle imprese:
imprese alberghiere;
strutture che svolgono attività agrituristica;
strutture ricettive all’aria aperta;
imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale;
stabilimenti balneari;
complessi termali;
porti turistici;
parchi tematici, inclusi quelli acquatici e faunistici.
Ciascuna impresa turistica può presentare una sola domanda in incentivo per una solo struttura di impresa oggetto di investimento.
 
CONTRIBUTO AGGIUNTIVO
 
E’ possibile richiedere un’integrazione dell’importo del contributo a fondo perduto nelle seguenti casistiche:
Integrazione Requisiti
fino a ulteriori 30.000 euro Quota di spese per la digitalizzazione e l'innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica di almeno il 15% dell'importo totale dell'intervento.
fino a ulteriori 20.000 euro Impresa o società con i requisiti previsti dall'articolo 53 del decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, per l'imprenditoria femminile, per le società cooperative e le società di persone, costituite in misura non inferiore al 60% da giovani fino a 35 anni, le società di capitali le cui quote di partecipazione sono possedute in misura non inferiore ai due terzi da giovani e i cui organi di amministrazione sono costituiti per almeno i due terzi da giovani, e imprese individuali gestite da giovani, che operano nel settore del turismo.
fino a ulteriori 10.000 euro SUD: Imprese con sede operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Affida la tua idea di business di impresa a chi lavora per la crescita della digitalizzazione da oltre vent’anni! La nostra esperienza pluriennale ci consente di vantare Partnership con le aziende più quotate ed affidabili sul mercato per i servizi alle imprese, per assicurarti professionalità e trasparenza per ogni fase del tuo progetto.

____________________________

Nel Decreto Recovery Plan, provvedimento che ha lo scopo di favorire e semplificare l'attuazione del PNRR, è previsto un "pacchetto Turismo" del valore di 2,4 miliardi di euro per sostenere la ripartenza del settore turistico-ricettivo.
Nel pacchetto anche la creazione di una "Sezione Speciale Turismo" del Fondo di garanzia per le Pmi e un credito d'imposta del 50% per agenzie e tour operator per lo sviluppo digitale.
Per ottenere le agevolazioni, bisogna intraprendere i lavori dopo l'entrata in vigore del nuovo decreto con l'impegno di concluderli entro il 31 dicembre 2024. Molto probabilmente, il finanziamento verrà erogato anche per gli investimenti e gli interventi già avviati ma non conclusi prima del nuovo decreto, basta dimostrare che i lavori siano iniziati dopo il 1° febbraio 2020.  
 
Vuoi digitalizzare la tua impresa in Italia o all’estero  ma non sai come finanziarla? Rilassati, pensiamo a tutto noi!
 
Agevolazioni previste nel “Pacchetto Turismo” in ambito digitale:
 
Fondo Perduto
Tra le misure da destinare al settore turistico-ricettivo, vi è quella relativa al Fondo Perduto. In pratica, la stessa platea di beneficiari del Superbonus 80% potrà richiedere un contributo a fondo perduto per un importo massimo che può arrivare fino a 40 mila euro. Inoltre, è possibile aggiungere alla quota ottenuta ulteriori 30 mila euro se il 15% dell'investimento viene impiegato per interventi finalizzati alla digitalizzazione e all'innovazione tecnologica delle strutture ricettive.
 
In alternativa, i soggetti richiedenti potranno ottenere un incremento di 20 mila euro in caso di attività di imprenditoria femminile e giovanile (under 35), o un incremento di 10 mila euro per le imprese che operano in una regione del Sud Italia. 
 
A prescindere dai casi, le imprese turistico-ricettive non potranno ottenere finanziamenti superiori ai 100 mila euro complessivi (nel rispetto dei limiti fissati dal Temporary framework riguardanti gli aiuti messi a disposizione dallo Stato durante l'emergenza Covid). Gli importi dovuti saranno erogati in un'unica soluzione al termine dei lavori previsti dall'investimento, ma è possibile anche richiedere un anticipo del 30%.
 
Fondo di Garanzia per le Pmi
Considerando i limiti imposti dal Temporary framework (secondo cui è possibile concedere aiuti di Stato fino a 1,8 milioni di euro per singola impresa), il Governo ha pensato di introdurre altri due strumenti da destinare alle imprese più strutturate e che necessitano di cifre più importanti:
 
Creazione di una sezione speciale del Fondo di Garanzia delle Pmi dedicata alle imprese del settore turistico.
Creazione di un fondo di rotazione per il sostegno alle imprese e agli investimenti di sviluppo nel turismo.
Attraverso la sezione speciale del Fondo di Garanzia, si andrebbero a finanziare circa 24 mila progetti di investimento con garanzie per 2,7 miliardi di euro. Inoltre, per rispettare i criteri imposti dal Pnrr, il 40% sarà destinato alle imprese del Sud Italia, mentre il 30% alle nuove attività under 35 o a quelle femminili.
 
Con il fondo di rotazione, invece, il Governo si impegna a sostenere 300 medie aziende entro il 31 dicembre 2025. I contributi, infatti, andranno a coprire il 35% delle spese e dei costi ammissibili nel limite di 40 milioni per gli anni 2022 e 2023, e nel limite di 50 milioni per ciascuno degli anni successivi. È prevista, inoltre, una riserva del 50% per interventi finalizzati alla riqualificazione energetica e innovazione digitale.
 
Tax credit tour operator
Anche per le agenzie di viaggi e tour operator è prevista una misura ad hoc che ha come scopo quello di sostenere interventi volti all'innovazione tecnologica delle attività. Le risorse messe a disposizione (circa 98 milioni di euro) saranno spalmati tra il 2022 e il 2025.
 
Nello specifico, i soggetti beneficiari potranno ottenere un credito d'imposta pari al 50% dei costi sostenuti per la digitalizzazione dei servizi nel limite massimo di 25 mila euro. Tra le spese ammissibili abbiamo: l'acquisto e/o la realizzazione di siti web; la partecipazione a portali web; l'adozione di sistemi di automatizzazione dei servizi di prenotazione e vendita degli alloggi.

Affida la tua idea di business di impresa a chi lavora per la crescita della digitalizzazione da oltre vent’anni! La nostra esperienza pluriennale ci consente di vantare Partnership con le aziende più quotate ed affidabili sul mercato per i servizi alle imprese, per assicurarti professionalità e trasparenza per ogni fase del tuo progetto.
 
Cosa aspetti? Per ricevere tutto il supporto necessario per il progetto di crescita della tua azienda, non esitare a contattarci senza alcun impegno!

Cosa aspetti?

Per ricevere tutto il supporto necessario per il progetto di crescita della tua azienda, non esitare a contattarci senza alcun impegno!

Sede Legale
Via Roberto Lepetit 8/10 - 20124
Milano - Stazione Centrale (MI) - Italia
Tel: 02 40705662

Sede Operativa

Via Vittorio Emanuele II 7 - 66020
San Giovanni Teatino (CH) - Italia
Tel: 085 4465799

Email: info@clac.it

Orari di apertura: da Lunedì al Venerdì
Mattina: 9:15 - 13:00
Pomeriggio: 15:00 - 18:00

Copyright © 2022 Clac | Cod. Fisc. e P.iva 10331620962
Privacy Policy

Sede Operativa
Tel: 085 4465799
Fax: 085 4466780

Sede Legale
Tel: 02 40705662

Email 
info@clac.it

Orari di apertura 
dal Lunedì al Venerdì
- Mattina: 9:15 - 13:00
- Pomeriggio: 15:00 - 18:00